Perseidi

Le stelle cadenti di San Lorenzo

perseidi

Cosa sono

Le Perseidi, meglio note come Stelle Cadenti di San Lorenzo, sono uno sciame meteorico visibile tra la metà di luglio e la metà di agosto.

Non sono stelle, ma piccoli frammenti di polvere e roccia, di dimensione inferiore al centimetro. Attirati dalla gravità terrestre, iniziano a cadere verso il centro della Terra e bruciano completamente a causa dell’attrito con i gas dell’atmosfera, dando origine alla scia luminosa che osserviamo.

Il termine meteora indica la scia luminosa di un oggetto che brucia attraversando la nostra atmosfera.

Perché si vedono ad agosto

Possiamo vedere meteore sporadiche ogni giorno, ma in alcuni periodi dell’anno vediamo uno sciame meteorico, ovvero un gran numero di meteore in un breve lasso di tempo, che hanno la stessa origine. Nel caso delle Perseidi l’origine è la cometa Swift-Tuttle, una cometa periodica che ad ogni passaggio lascia molti detriti lungo la sua orbita. La Terra incrocia l’orbita della cometa ogni anno intorno al 12 agosto, attirando questi detriti.

Ci sono altri sciami meteorici durante l’anno, e quello delle Perseidi è il più intenso e il più famoso.

Perché si chiamano Perseidi

Osservando molte meteore di questo sciame, si può notare che vanno in ogni direzione ma provengono da un’unica regione del cielo. Il punto da cui sembrano avere origine le meteore si chiama radiante, e si trova nella costellazione di Perseo.

Tuttavia la costellazione non ha nulla a che fare con le stelle cadenti: esse sono un fenomeno atmosferico, che avviene a circa 100 km di altezza dal suolo. Le stelle che formano le costellazioni si trovano a miliari di km dalla Terra!

Lo sciame meteorico delle Orionidi di ottobre ha il radiante nella costellazione di Orione, le Leonidi di novembre hanno il radiante nella costellazione del Leone, e così via.

Quando e dove si vedono

Ad agosto la costellazione di Perseo si trova in direzione nord-est; è bassa sull’orizzonte a inizio serata, ma si alza col procedere della notte. Più la costellazione è alta, più meteore si vedono.

Sarebbe meglio quindi cercare le stelle cadenti poco prima dell’alba anziché dopo cena, ma se ne possono vedere in qualunque momento. L’importante è allontanarsi dalle luci delle città ed aspettare al buio completo almeno 10 minuti affinché gli occhi si abituino all’oscurità.

Il picco massimo di attività delle Perseidi è nella notte tra il 12 e il 13 agosto.

Gli eventi di Infini.to in occasione delle Perseidi

Seguici sui social