Infini.to a Scuola – Secondaria primo grado

Planetario su ruote

Il Planetario su ruote è un’attività per le scuole di ogni ordine e grado, volta alla diffusione della cultura scientifica, tecnologica e matematica (STEM), condotta con il Planetario digitale portatile.

Con questo progetto, il planetario si configura come uno strumento dalle grandi potenzialità didattiche. Agisce sul piano della fascinazione e del coinvolgimento emotivo: elementi fondamentali per favorire una buona predisposizione all’apprendimento. Fornisce un modello di rappresentazione del cielo, difficilmente realizzabile in ambiente scolastico, molto simile all’esperienza reale e lontana da mistificazioni e false riproduzioni. Il planetario può diventare un luogo dove emozionarsistupirsi e incuriosirsi all’Astronomia e alla Scienza in generale, ed essere inteso come elemento non accessorio ma complementare alla didattica, importante tassello da inserire in un percorso articolato tra scuola ed extra-scuola.

Descrizione attività e obiettivi

L’attività si svolge presso l’Istituto scolastico, dove grazie all’utilizzo del Planetario digitale portatile è possibile partecipare a una sessione di simulazione del cielo condotta da un esperto comunicatore scientifico. Si inserisce in un percorso curricolare che può essere sviluppato dal corpo docente sulla base del materiale didattico per insegnanti che viene fornito e con il confronto e la collaborazione con il responsabile dell’attività per Infini.to.

Gli obiettivi dell’attività sono:

  • favorire l’elaborazione di idee e modelli interpretativi dei più evidenti fenomeni celesti attraverso l’osservazione simulata del cielo diurno e notturno;
  • favorire l’approfondimento e la sistematizzazione di concetti astronomici già acquisiti in ambito scolastico;
  • favorire l’osservazione delle caratteristiche e dei cambiamenti del cielo imparando ad associarli alle leggi fisiche e ai fenomeni celesti che li causano;
  • conoscere e osservare gli oggetti celesti su diverse scale di distanza, dal Sistema Solare agli oggetti extragalattici;
  • familiarizzare con distanze, dimensioni e tempi in campo astronomico.

In modo esemplificativo e non esaustivo si citano alcune tematiche affrontate all’interno del planetario digitale: i moti di rotazione e di rivoluzione, le coordinate celesti, il cielo a diverse latitudini, il ciclo lunare, eclissi di sole e di luna, i moti millenari: precessione e nutazione, l’alternarsi delle stagioni, vecchi e nuovi protagonisti, le distanze in astronomia, la via lattea, le leggi di keplero dal sistema tolemaico a quello copernicano .

Requisiti tecnici

Il Planetario gonfiabile va posizionato in uno spazio al coperto, non è adatto alle attività in esterna. Le dimensioni della cupola che ospita il sistema di proiezione sono 8 m x 8 m, altezza 3,5 m.
E’ necessario accedere alla corrente elettrica con presa 220V.


Prezzi (iva esclusa)

80 €/h + + tempi montaggio/smontaggio + spese di trasferta (valutate al momento del preventivo)


Noi tra cielo e terra

4 incontri di laboratorio in classe (2 h ca. ciascuno) + visita presso Infini.to
Consigliato al I anno della Scuola Secondaria I grado

Il cielo è un grande laboratorio, non solo di scienza ma anche di arte, storia, mitologia e letteratura. La volta celeste diventa luogo di scambio e di intreccio tra cultura umanistica, luogo fisico e mentale in cui le culture si mescolano per parlarsi utilizzando una sola lingua, quella della scienza. L’astronomia si trasforma in occasione per ritrovare la nostra cultura locale e scoprire quella degli altri popoli della Terra. Grazie all’utilizzo di planetari virtuali si possono osservare i cieli di tutto il mondo soffermandosi sulle costellazioni, sulle favole, sulle rappresentazioni e sulle credenze di ogni angolo del pianeta, evidenziando ciò che differenzia e ciò che unisce le diverse culture popolari. Un percorso che intreccia manualità, osservazione, sperimentazione concreta e riflessione.


La valigetta dell’astronomo

2 incontri di laboratorio in classe (2 h ca. ciascuno) + serata osservativa

Osservando, anche a occhio nudo, Luna, Sole, stelle e pianeti ci accorgiamo che la volta celeste cambia durante il giorno e durante l’anno. Il percorso didattico si propone di costruire una piccola valigetta con tutta l’attrezzatura per permettere un primo approccio scientifico al cielo. Nella valigetta ci sono diversi strumenti che si possono facilmente realizzare con materiali poveri e di recupero. La costruzione della valigetta si completa con lezioni interattive che sfruttano i planetari virtuali e con una serata osservativa in cui si utilizzano le strumentazioni realizzate in laboratorio.


Info e prenotazioni

Per informazioni ulteriori sull’attività, per richiedere la creazione di un percorso articolato e per richiedere un preventivo, scrivere a education@planetarioditorino.it.