img_orari

Olimpiadi di Astronomia

Infini.to ospita ogni anno la prova regionale delle Olimpiadi di Astronomia.

Scopri come partecipare

La Società Astronomica Italiana (SAIt) e l’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), Direzione Generale per gli Ordinamenti scolastici e l’Autonomia scolastica, organizzano ogni anno le Olimpiadi Italiane di Astronomia.

Lo scopo dell’iniziativa è quello di stimolare l’interesse per lo studio delle discipline scientifiche in generale e dell’Astronomia e dell’Astrofisica in particolare, offrendo agli studenti delle scuole italiane un’occasione di incontro e di confronto fra le diverse realtà scolastiche e fra scuola e mondo della ricerca scientifica.

Con il pretesto della competizione, gli studenti delle scuole italiane hanno l’occasione di incontrare i ricercatori e di confrontarsi con altri ragazzi, la possibilità di coltivare l’interesse e la passione per l’astronomia in uno scenario scientifico di ampio respiro.

EDIZIONE 2015: due finalisti piemontesi alla XX-esima edizione delle International Astronomy Olympiad
Si è svolta presso il Liceo Scientifico Statale “A. Tassoni di Modena dal 18 al 20 Aprile 2015, la finale nazionale delle Olimpiadi Italiane di astronomia 2015, due intense giornate di gare teoriche e pratiche.
Tra di loro, è stata selezionata la squadra italiana che parteciperà alla XX-esima edizione delle International Astronomy Olympiad, in autunno nella città di Kazan (Russia). Due di loro arrivano da scuole piemontesi: Pietro Benotto da Fossano, in Provincia di Cuneo (Liceo Scientifico e delle Scienze Applicate Statale “G. Vallauri”) e Davide Messina da Torino (Liceo Scientifico Statale “C. Cattaneo”) per la categoria junior.

CHI SIAMO

logo_infinito_small


Planetario di Torino, Museo dell'Astronomia e dello Spazio.
Viaggi spaziali verso Marte,
simulazioni della forza di gravità
su Giove, visioni 3D dell’Universo
e passeggiate tra migliaia di stelle.
credits