Cambio di equipaggio sulla Stazione Spaziale Internazionale

L’equipaggio 42 della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) è tornato a terra mercoledì 8 marzo, dopo una permanenza di 167 giorni nello spazio.
La spedizione, composta dal Comandante Barry Wilmore della Nasa, dagli Ingegneri di volo Alexander Samokutyaev and Elena Serova della Roscosmos (Russian Federal Space Agency), è atterrato in Kazakhstan in perfetto orario.

Durante la loro permanenza nello spazio i membri dell’equipaggio hanno compiuto centinaia di esperimenti, tra cui quelli sugli effetti della microgravità sulle cellule, sullo studio della Terra, sulle scienze fisiche, biologiche e molecolari. Particolare attenzione è stata rivolta al mantenimento della salute umana durante una lunga permanenza nello spazio, che sarà messa in opera da due membri del prossimo equipaggio.

La ISS è anche un banco di prova per le nuove tecnologie come il CAST (Cloud-Aerosol Transport System), che analizza l’atmosfera terrestre, i cui risultati potranno aiutare gli scienziati a comprendere meglio il clima terrestre e in futuro a studiare le atmosfere dei pianeti esterni.
I nuovi strumenti per i laboratori di fisica permetteranno di studiare i metalli liquidi in condizioni di microgravità impossibili sulla Terra, che in futuro potrebbero portare alla creazione di nuove leghe e nuovi materiali.

Molte le attività esterne: in questi sei mesi hanno attraccato alla Stazione la navetta SpaceX Dragons, due cargo russi e il quinto modulo ATV, battezzato Lamaître, che hanno portato diverse tonnellate di cibo, carburante e attrezzature varie.
Gli astronauti hanno svolto tre attività extra-veicolari, per riparare componenti esterne o per preparare la Stazione ai prossimi arrivi delle navette.

La missione 43, tuttora in atto nella ISS, vede in orbita il Comandante Virtis (NASA) e gli Ingegneri di volo Anton Shkaplerov (Roscosmos) e Samantha Cristoforetti (ESA), che saranno raggiunti tra qualche settimana dai tre astronauti Scott Kelly (NASA), Mikhail Kornienko e Gennady Padalka (Roscosmos). Kelly e Kornienko resteranno in orbita per un anno, come tappa fondamentale nella preparazione della futura missione umana su Marte.

Fonte

NASA

Foto

ЕСТЬ ПОСАДКА! Atterraggio riuscito! Questo messaggio viene mostrato sullo chermo del centro di controllo missione dell’agenzia spaziale federale russa per segnalare che la missione 42 della ISS è atterrata in Kazakhstan.
Image Credit: NASA