Cosmic Breakthrough – 50 anni fa la prima pulsar

Venerdì 9 novembre, ore 21.00

Infini.to – Planetario di Torino organizza un incontro con Jocelyn Bell Burnell, per tutti la vera e unica scopritrice della prima pulsar e insignita recentemente del prestigioso Special Breakthrough Prize.

L’incontro, gratuito ed aperto a tutti, sarà nella splendida cornice del Piccolo Regio di Torino.

Data e ora

L’incontro si svolgerà al Piccolo Regio di Torino, in Piazza Castello 215, alle ore 21.00.
Sarà possibile accedere alla sala a partire dalle 20.15.

La partecipazione è gratuita, fino ad esaurimento dei posti disponibili, previa prenotazione su Eventbrite.

Le persone su sedia a rotelle devono accreditarsi via mail a comunicazione@planetarioditorino.it

What is this pulsing thing? A graduate student’s story

Un’occasione straordinaria per conoscere la protagonista di uno dei più avvincenti episodi della scienza moderna. La storia di una donna, di una scoperta e di una carriera scientifica, importante testimonianza per un pubblico di giovani che costruiranno il futuro di domani.
Leggi di più.

 

Jocelyn Bell Burnell

Jocelyn Bell Burnell è una astrofisica di origine irlandese.
Nel 1965 si laureò in fisica all’Università di Glasgow e, nello stesso anno, cominciò il dottorato di ricerca presso l’Università di Cambridge. Fu proprio durante quel periodo di studi che la giovane studentessa, dedicandosi a un segnale a intermittenza regolare proveniente dallo spazio, fece una delle scoperte più sensazionali del ‘900 in campo astrofisico, le pulsar.

Proprio 50 anni fa nel 1968, venne pubblicato l’articolo sulla scoperta di questa nuova tipologia di oggetti celesti.
La portata scientifica fu tale da meritare il premio Nobel per la fisica nel ‘74, che tuttavia fu assegnato al relatore della sua tesi, il professor Anthony Hewish e a Sir Martin Ryle per lo sviluppo del radio telescopio con cui venne fatta la scoperta.

L’iniziativa rientra nell’ambito del

SSP_con_testo-3